Assicurazione furto e incendio: come funziona e cosa copre

Assicurazione furto e incendio: come funziona e cosa copre

L’assicurazione furto e incendio non è obbligatoria, ma può essere molto utile. Scopriamo in questo articolo come funziona e cosa copre.

Assicurazione furto e incendio

L’assicurazione furto e incendio è una polizza accessoria, cioè non obbligatoria, ma che può servire per coprire il veicolo della persona assicurata per i danni subiti in caso di furto e di incendio.

Nella prima vi rientra il caso di sottrazione totale o di singola parte del veicolo, così come i tentativi di scasso non riusciti.

Il valore dell’indennizzo dipende dal valore del mercato del veicolo nel momento in cui questo è assicurato. Si tratta di un valore che viene rinegoziato di anno in anno e che, con il trascorrere del tempo, diminuisce.

Nella seconda ipotesi, l’incendio, si fa riferimento ai danneggiamenti del veicolo per motivi che riguardano il fuoco.

Basti pensare ad un corto circuito, ma anche ad un surriscaldamento del motore, alle esplosioni derivanti da un atto doloso o colposo da parte di terzi.

Si deve fare un’altra distinzione, quella tra distruzione e danneggiamento. La prima considera il risarcimento dell’intero valore del veicolo, mentre la seconda prevede il pagamento del solo valore riguardante le parti danneggiate.

Vi sono delle esclusioni da considerare. Se, ad esempio, il mezzo è stato rubato perché il proprietario non lo ha custodito bene, oppure se l’incendio è stato provocato da un comportamento negligente da parte di chi usa il mezzo, la polizza non va a risarcire niente.

Non esiste, inoltre, indennizzo per la sottrazione di oggetti che si trovavano all’interno del veicolo nel momento in cui questo è stato rubato.

In alcuni casi, le polizze furto e incendio prevedono una franchigia o uno scoperto. La prima viene stabilita a priori, mentre la seconda è una percentuale che viene sottratta al totale da risarcire e che, quindi, non può essere calcolato in modo preventivo, ma solo quando si è verificato l’evento negativo.

Ma quand’è che può convenire stipulare un’assicurazione di questo genere? Spesso si sottoscrive quando si acquista un’auto nuova, oppure una moto nuova, che ha grande valore economico.

Inoltre, se si vive in luoghi ad alta incidenza di furti può essere un’idea sottoscriverla. Essa è stipulabile pagando un premio assicurativo aggiuntivo rispetto a quello RC auto. Il calcolo del premio per il furto ed incendio varia in base al costo commerciale del veicolo assicurato.

Lascia un commento

5 × 3 =