Assicurazione furto e incendio: come funziona e cosa copre
Assicurazione Furto e Incendio: cosa copre e come funziona

Assicurazione furto e incendio: come funziona e cosa copre

Tutti noi abbiamo sentito parlare di assicurazione furto e incendio. Ma cosa copre e come funziona nel dettaglio? Facciamo un po’ di chiarezza.

Assicurazione furto e incendio

Il furto e l’incendio sono eventi molto temuti da tutti coloro che possiedono, ad esempio, un’automobile o una moto. Per fortuna, però, esiste l‘assicurazione furto e incendio, che ci pone a riparo da ciò. Sappiamo bene come l’incendio possa arrecare danni gravi alla nostra auto, così come molti danni possono avvenire in caso di furto, anche parziale, del mezzo. Ecco perché le compagnie di assicurazione formulano spesso polizze di questo tipo.

Nonostante vengano presentate insieme, sono due assicurazioni distinte tra loro e si collocano tra le garanzie accessorie. Vale a dire, quindi, che non è certo obbligatorio inserirle nella polizza. Andarle ad inserire nel contratto assieme, però, può essere un vantaggio: la spesa complessiva, infatti, sarà minore rispetto alla somma dei prezzi che vengono applicati dalle due polizze in modo separato. L’assicurazione furto ed incendio è particolarmente raccomandata nel caso in cui si abiti in una zona con un tasso di criminalità superiore ala media, o se non abbiamo la possibilità di parcheggiare il nostro mezzo in una zona privata, come ad esempio in un garage.

LEGGI ANCHE: Rc professionale obbligatoria: le novità della legge di bilancio 2020.

Vediamo, adesso, cosa copre nel dettaglio l’assicurazione di questo tipo. Nel furto, essa offre copertura sia nel caso di furto completo che parziale, così come nel caso di rapina. Se si subisce il furto completo, il risarcimento equivale in termini monetari del mezzo al momento della sottoscrizione della polizza. Se, invece, si è subito un furto parziale, l’indennizzo corrisponderà al costo necessario per la riparazione o per l’acquisto del componente che è stato rubato.

Nella garanzia “incendio“, si considerano i danni dovuti ad un incendio, uno scoppio oppure un’esplosione. Ciò avviene anche nel caso del surriscaldamento del motore, oppure se un fulmine ha colpito il veicolo. Si andrà a coprire con la polizza il valore commerciale del mezzo o le spese per la riparazione dello stesso.Non rientrano nella copertura di tale assicurazione i danni provocati da un comportamento disattento o negligente da parte del proprietario del mezzo.

Lascia un commento

sedici − cinque =