Assicurazione infermieri, cos’è e cosa può coprire

Assicurazione infermieri, cos’è e cosa può coprire

Parliamo di assicurazione infermieri. Che cos’è e che cosa va a coprire? Cerchiamo di scoprirlo in questo articolo

Assicurazione infermieri

L’assicurazione infermieri riguarda una polizza professionale obbligatoria, come avevamo già anticipato. Essa ha per finalità quella di coprire dalle responsabilità, che possono essere penali, amministrative oppure civili, in caso di imprudenza, imperizia, negligenza o inadempienza. Ricordiamo, inoltre, che tale copertura assicurativa va a coprire eventuali danni causati da colpa grave, ma non quelli che si riferiscono ad omissione dolosa (dolo)

L’obbligatorietà è imposta da un Decreto del Presidente della Repubblica, del 7 agosto 2012. Esso prevede l’obbligo per ogni professionista di sottoscrivere una assicurazione per i danni verso i clienti dall’esercizio della propria attività, anche comprese le attività di custodia di documenti e di valori ricevuti dallo stesso. Tra i professionisti che hanno questo obbligo non rientrano solo gli infermieri, ma anche i commercialisti, notai, architetti, ingegneri, avvocati e medici.

L’obbligo di stipulare una assicurazione professionale di questo genere non riguarda tutti gli iscritti ai vari ordini, ma solo a coloro che svolgono una libera professione e che assumono così incarichi da un cliente. Se non si hanno clienti propri e non si lavora, non si è obbligati a sottoscrivere la polizza.

Che cosa va a coprire questo tipo di polizza? Si va a proteggere il lavoratore dalle eventuali richieste di risarcimento danni presentate da pazienti, che possono essere causate da danni provocati dal professionista nell’esercizio della sua attività. Stipulare un’assicurazione di questo tipo protegge da perdite economiche dovute a richieste di risarcimento per errori commessi dal professionista, durante l’intero periodo di validità della polizza.

Tra le coperture più comuni si fa riferimento alla somministrazione di farmaci o di terapie, assistenza a pazienti e malati, attribuzione di attività ad altri operatori sanitari e trascrizioni di prescrizioni mediche. Alcune specifiche polizze, invece, riescono a coprire anche per imperizia relativa allo svolgimento di attività professionale senza avere le qualifiche richieste, oppure allo svolgimento di un’attività in modo distratto e non particolarmente attento.

Ancora, possono coprire per lo svolgimento di un’attività senza osservare regole e protocolli previsti per essa. Sono moltissime le compagnie di assicurazioni che offrono coperture a personale qualificato come gli infermieri. E’ possibile, quindi, chiedere loro un preventivo e farsi un’idea di quanto potranno costare.

Lascia un commento

dodici − uno =