Assicurazione sanitaria: cosa copre e quanto costa

Assicurazione sanitaria: cosa copre e quanto costa

Sono molte le persone che decidono di stipulare, soprattutto in tempo di pandemia, un’assicurazione sanitaria. Di che cosa si tratta nel dettaglio? Scopriamolo assieme.

Assicurazione sanitaria

Per assicurazione sanitaria si intende una polizza che copre le spese che andiamo a sostenere nella sanità privata, qualora si verifichi un infortunio oppure una malattia. Non fa parte delle polizze obbligatorie, ma è facoltativa: può essere utile per tutelarsi da eventuali imprevisti, ma anche problemi vari di salute in caso di viaggio.

Cerchiamo di capire, adesso, cosa può andare a coprire. Le più classiche coprono i ricoveri ospedalieri per malattie o incidenti, l’acquisto di medicinali nei casi sopracitati, i check-up sull’indagine su una malattia, esami e cure relativi ad una malattia oppure ad un incidente.

Non vi rientrano, invece, le spese per gli interventi di chirurgia estetica, le spese dentistiche, interventi per le malattie che sono preesistenti, ma nemmeno incidenti o malattie che derivano da dipendenze e/o abuso di droghe, alcool e psicofarmaci, così come le spese per i nutrizionisti e dietologi.

Tra i tipi di assicurazione sanitaria più diffusi, ce ne sono cinque. La tradizionale, per l’assistenza domiciliare, per infortunio, per invalidità permanente e per le cure dentistiche. La prima è un tipo di assicurazione medica che viene stipulata per il singolo o per la famiglia. E’ il tipo più comune di tutte. Quella per assistenza domiciliare, invece, è utile quando si ha un infortunio o una malattia che ci porta al bisogno di un assistenza domiciliare.

L’assicurazione per infortunio riguarda tutti i tipi di infortunio, come quelli che possono avvenire mentre si è alla guida; la polizza per invalidità permanente è quella che prevede, in tal caso, un indennizzo in denaro. Infine, esiste quella specifica per le cure dentistiche (visite di controllo, estrazioni, radiografie).

Le assicurazioni sanitarie hanno dei limiti di età. Non possono essere sottoscritte oltre un’età che varia a seconda della compagnia di assicurazione: in genere, va dai 60 ai 75 anni. Alcune compagnie di assicurazione, inoltre, scelgono di non assicurare alcune persone che fanno parte di particolari categorie, come i tossicodipendenti, alcolisti o malati di AIDS. Il costo di un’assicurazione di questo tipo è variabile e dipende da compagnia a compagnia.

Lascia un commento

20 − uno =