Assicurazione sul prestito: come funziona e quali eventi copre
assicurazione casa

Assicurazione sul prestito: come funziona e quali eventi copre

L’assicurazione sul prestito viene sottoscritta assieme ad un finanziamento. Come funziona e quali eventi copre?

Assicurazione sul prestito

Assieme ad un finanziamento, può essere attivata una polizza che si chiama assicurazione sul prestito. Va a tutelare la persona che, per diversi motivi, potrebbe non essere più in grado di rimborsare il debito. Di norma non è obbligatoria, anche se può esistere un caso in cui rappresenta una scelta obbligata. Si tratta del prestito per cessione del quinto dello stipendio o della pensione, obbligatoria per l’assicurazione sulla vita del cliente.

L’assicurazione sul prestito personale copre l’evento del decesso del beneficiario. Se non è presente la polizza, l’istituto di credito non può permettersi di perdere il capitale che ha investito e, quindi, a dover pagare il debito residuo dovranno essere gli eredi. Ma grazie a tale tipo di assicurazione in caso di decesso non sarà più così: le rate mancanti verranno, quindi, pagate dalla compagnia assicurativa.

Ancora, altro evento coperto dall’assicurazione sul prestito è l’invalidità totale e permamente del soggetto richiedente. Pensiamo, ad esempio, al caso in cui il cliente rimanga invalido: in questo caso, viene tutelato dalla compagnia di assicurazione e il calcolo del rimborso è dato dalla somma di tutte le rate che macano al termine. Anche il caso di eventuale perdita del lavoro permette di tutelarsi, se abbiamo stipulato una polizza di questo genere. Capiamo bene che, anche se non è obbligatoria, tale stipula può risolverci diversi problemi.

Per ciò che riguarda il costo di questa polizza, essa va in relazione all’età e al sesso del richiedente, nonché alle aspettative di vita della persona. Prima di stipulare un’assicurazione sul prestito, è sempre necessario leggere tutte le clausole e le informative precontrattuali, onde evitare brutte sorprese e dover pagare somme non pren+ventivate. Ricordiamo, inoltre, di evitare le polizze con clausola di rivalsa: in questo caso, la compagnia, dopo aver rimborsato le rate al nostro posto, potrebbe in seguito chiedere di restituire le rate anticipate.

Lascia un commento

quattro × tre =