Assicurazioni auto in scadenza: le proroghe per emergenza Coronavirus
assicurazione auto scadenza

Assicurazioni auto in scadenza: le proroghe per emergenza Coronavirus

In merito all’emergenza Covid-19, le assicurazioni auto in scadenza sono state, come sappiamo già, prorogate. Ma per quanto tempo e in che modo? Ecco tutti i dettagli.

Assicurazioni auto in scadenza

Già da alcune settimane sappiamo che, in base alle recenti disposizioni in merito all’emergenza Coronavirus, le assicurazioni auto in scadenza sono state prorogate. Le compagnie assicurative hanno l’obbligo, infatti, di estendere di ulteriori 15 giorni il periodo di copertura dell’assicurazione, oltre ai 15 giorni normalmente già previsti per legge. Ciò è previsto, però, per le polizze che scadono tra il 21/2/2020 e il 31/07/2020. A contratto scaduto, quindi, la copertura potrà risultare attiva per i successivi 30 giorni.

Non solo: in base alla legge numero 27 del 24 aprile 2020, (Legge di conversione del Decreto Legge “Cura Italia”, è possibile avere la sospensione della polizza in modo gratuito. Essa si aggiunge (senza sostituirla) a quella contrattualmente già prevista. Durante il periodo di sospensione, ricordiamo, il veicolo non potrà circolare e non potrà nemmeno stazionare su strade pubbliche o su aree equiparate a strade pubbliche, proprio perché temporaneamente privo di copertura.

La sospensione avrà effetti sia per l’RCA che per le eventuali garanzie accessorie inserite nella polizza all’atto del contratto. La data di scadenza del contratto, inoltre, sarà prorogata di tanti giorni quanti saranno stati i giorni di di sospensione.

In tale momento di emergenza sanitaria, inoltre, ricordiamo che anche i reclami e le richieste di informazione sono stati prorogati. I riscontri ai reclami dovranno essere entro 75 giorni, anziché entro i 45 giorni previsti dalla legge. La dilazione del termine è, ricordiamo, temporanea e cerca di rispondere alle esigenze connesse all’emergenza Coronavirus.

Ancora, fino al 31 luglio 2020 è in atto la proroga dei termini per la gestione dei sinistri. In caso di necessario intervento di un perito che valuti i danni a cose, oppure del medico legale per la valutazione di lesioni fisiche, i termini sono prorogati di ulteriori 60 giorni rispetto a quelli espressi dall’articolo 148 del Codice delle Assicurazioni Private.

Lascia un commento

17 + 9 =