Polizza infortuni conducente: cosa copre nello specifico

Polizza infortuni conducente: cosa copre nello specifico

Parliamo di polizza infortuni conducente. Di che cosa si tratta e che cosa va a coprire nello specifico? Scopriamolo in questo articolo.

Polizza infortuni conducente

La polizza infortuni conducente riguarda una garanzia accessoria, attraverso la quale si può integrare la normale assicurazione RC auto. Non è, pertanto, obbligatorio sottoscriverla, ma se vogliamo una maggiore tutela per il conducente può essere utile farlo.

Pensiamo, ad esempio, alla persona che guida che crea un incidente automobilistico con colpa: in tal caso, l’autista è l’unico soggetto che non è coperto contro eventuali danni fisici che vengono riportati. Per andare incontro alle richieste delle persone, sono molte le compagnie assicurative che hanno deciso di disporre questa garanzia di tipo accessorio, che assicura il guidatore di un mezzo contro gli infortuni.

In questo modo, la persona che guida riceverà comunque un risarcimento economico per i danni a livello fisico subiti durante un sinistro con colpa. Se è vero che, infatti, la RC auto obbligatoria copre soltanto i danni provocati ad altri veicoli se abbiamo colpa, è altrettanto vero che in questo modo ci possiamo tutelare al meglio.

Ma che cosa copre la polizza infortuni conducente? Copre tutti i danni fisici che vengono subiti dal guidatore in caso di incidente con colpa, mentre si trova alla guida del veicolo. Può interessare gli incidenti in cui l’unico veicolo coinvolto è quello guidato dall’infortunato, oppure quelli che riguardano altre vetture

Sarà la compagnia assicuratrice a risarcire alla persona infortunata le spese mediche sostenute e le disabilità causate dal sinistro. In caso di decesso del conducente, inoltre, anche i familiari ottengono i risarcimenti. Come si calcolano i risarcimenti? Attraverso un’apposita tabella e con le tariffe stabilite all’interno del contratto di assicurazione.

Generalmente, per aggiungere questo tipo di polizza a quella RC auto si va a versare un importo variabile, che è legato anche alla compagnia di assicurazione a cui ci rivolgiamo. Alcune agenzie propongono, a volte, questa garanzia accessoria con un prezzo di favore, oppure in modo gratuito per alcune categorie di utenti.

Spesso sono clienti affezionati all’agenzia da molti anni, oppure coloro che stipulano con tale agenzia un contratto per la prima volta. Ogni volta che vogliamo stipulare un contratto, anche con clausole accessorie, è sempre utile farsi fare più preventivi da diverse compagnie di assicurazione, per scegliere quello più conveniente per noi.

Lascia un commento

1 × 2 =