Polizza vita, come detrarre i premi dalla dichiarazione dei redditi

Polizza vita, come detrarre i premi dalla dichiarazione dei redditi

Si possono detrarre i premi dalla dichiarazione dei redditi in ambito di polizza vita? La risposta è sì. Vediamo come in questo articolo.

Parliamo di polizza vita, cioè dell’assicurazione sulla vita. Non tutti sanno che è è conveniente anche dal punto di vista fiscale. Tra le voci detraibili nei modelli 730 e nel Modello Redditi Persone Fisiche ci sono, infatti, anche i premi assicurativi, tra cui quelli delle polizze vita.

In sintesi, il sistema funziona così. Il fisco ci permette di avere uno sconto sulla tassazione Irpef sottraendo il 19% del premio annuo della polizza dalle imposte che dobbiamo pagare. In ogni caso, vi sono dei limiti massimi per la somma complessiva su cui si può calcolare la detrazione. Su infortuni e polizze vita, ad esempio, il limite è fissato ad un massimo di 530 euro.

Cerchiamo adesso di capire quanto e come è possibile detrarre i premi assicurativi. Per poter fare ciò, la polizza deve contenere le garanzie per il rischio morte e il rischio di invalidità permanente non inferiore al 5%, da qualsiasi causa derivante. In alternativa può contenere la garanzia sulla non autosufficienza. Con ciò si intende l’incapacità di svolgere in modo autonomo atti quotidiani e che la compagnia di assicurazione non abbia la facoltà di recesso da contratto.

Nelle polizze vita, si può detrarre il premio assicurativo solo se il contraente è un familiare a carico e riveste il ruolo di assicurato. In alternativa, è possibile se il contraente è l’assicurato e se il contrante ed assicurato è un familiare a carico. Per ciò che concerne i documenti da presentare per la dichiarazione dei redditi, ci vuole la documentazione che provi l’avvenuto pagamento del premio assicurativo di una polizza vita o infortuni durante l’anno precedente.

Nello specifico, sarà necessario presentare la copia delle ricevute di pagamento del premio in cui vi sono singole garanzie con gli importi pagati, nonché tutti i dati anagrafici per individuare il soggetto Ancora, la copia del contratto di assicurazione o la certificazione che viene rilasciata dalla compagnia di assicurazione.

Per avere, in ogni caso, informazioni ci possiamo rivolgere ad un Caf oppure ad un patronato. Questi enti saranno utili a verificare se siamo davvero in possesso delle agevolazioni fiscali di cui abbiamo parlato in precedenza. Anche le compagnie di assicurazione possono essere utili per avere tutte le informazioni necessarie.

Lascia un commento

cinque × 4 =